Progetto

Obiettivi

Il progetto N.A.BIO per lo sviluppo di una filiera Biointegrale multifunzionale ed economicamente sostenibile si prefigge l’obiettivo di stimolare il settore vitivinicolo verso la valutazione di una idea di produzioni vitivinicole che, nel rispetto dell’economia di impresa, sappiano tornare ad uno stretto legame con la natura in generale e i territori in cui esse ricadono nello specifico.

Ricadute economiche e ambientali

Dal punto di vista economico il progetto N.A.BIO segna una pietra miliare importante nel percorso delle produzioni vitivinicole sostenibili in quanto si prefigge di “produrre meglio con meno” affiancando la tecnologia moderna (prototipi) alla volontà di tornare a produrre vini salubri ed economicamente sostenibili. Le metodologie introdotte portano ad una innovazione di processo, cambiando le modalità di svolgimento di operazioni colturali e di trasformazione, e di prodotto, ottenendo vini nuovi, diversi, riconoscibili e valorizzabili.

Principali obiettivi del progetto

Caratterizzazione dei vini Biointegrali mediante analisi quali-quantitativa di composti polifenolici e analisi dei composti volatili al fine di individuare peculiarità specifiche e ripetibili e progettare vini di elevata qualità tracciati secondo specificità organolettiche correlate sia alla varietà che al territorio.
Caratterizzazione delle molecole bioattive e valutazione del contenuto delle diverse sottoclassi ì polifenoliche presenti in matrici vegetali di scarto quali la foglia di vite, vinacce per la produzione sperimentale di estratti e principi attivi per la progettazione di nuovi prodotti per il settore alimentare e per il benessere della persona.
Valutazione tecnico-economica del metodo Biointegrale al fine di valutare il rapporto tra i vantaggi derivanti dalla sostenibilità del metodo con il reale impatto dei costi di produzione
Produzione di vini Biointegrali senza solfiti aggiunti mediante lo sviluppo di un sistema di dosaggio automatico di gas inerti in fase di fermentazione, affinamento ed imbottigliamento.
Riduzione della standardizzazione dei vini Biointegrali derivanti dall’uso della barriques mediante la progettazione di un sistema di infusione automatico di legni alternativi.

I numeri del progetto

PARTNER INVESTIMENTO CONTRIBUZIONE PIF CONTRIBUTO
Unifi Disei € 35.000,00 90,00% € 31.500,00
Unifi Disia
Phylolab
€ 35.000,00 90,00% € 31.500,00
Castello
Del Trebbio
€ 48.500,00 90,00% € 43.650,00
Territorio
Del Gusto
€ 35.300,00 90,00% € 31.770,00
Dainese € 69.500,00 90,00% € 62.100,00
TOTALE € 222.800,00   € 222.520,00